Un mese fa è uscita questa canzone di Julien Baker per una serie di vinili della Sub Pop.

Julien Baker nel secondo disco “Turn Out The Lights” aveva cercato di andare oltre le tematiche che aveva espresso nel primo disco “Sprained ankle”, canzoni che ruotavano attorno a pensieri cupi e negativi di una ventenne.
“Diminuire il mio ego, per essere più empatica” aveva affermato in una intervista realizzata prima della sua prima data in Italia.

Ha poi continuato questo percorso con il progetto BoyGenius, insieme a Phoebe Bridgers e Lucy Dacus, cercando di aggiungere altri colori alla sua tavolozza.

Questo nuovo brano comincia con un arpeggio estraniante, per poi continuare con la sua chitarra fino all’entrata della voce e qui ritrovo qualcosa del primo disco, ma in evoluzione, sia musicalmente che nelle parole.

Il brano si conclude con queste parole.

You want love
This is as close as you’re gonna get
Not enough
Just as much as you think you can live with
Hurt ’til it’s all gone, baby
It’s all gone, baby

https://genius.com/Julien-baker-tokyo-lyrics

A voi il giudizio finale.