Sembrano uscite da uno scatolone di vecchi dischi degli anni settanta questa “This time around” e le altre canzoni di Jessica Pratt.

Folk, un pizzico di Nick Drake e solitudine. Questa è la descrizione che ho letto in una recensione di “Quiet signs”, terzo disco di questa cantautrice di Los Angeles.

Anche nel video c’è tutta quell’atmosfera da vecchia pellicola ingiallita. E non mi dispiace.